Cronaca Europa

Fidanzata tenta di ucciderlo, lui: “Mi picchia da mesi, non ho denunciato per la vergogna”

Fidanzata tenta di ucciderlo, lui: "Mi picchia da mesi, non ho denunciato per la vergogna"

Fidanzata tenta di ucciderlo, lui: “Mi picchia da mesi, non ho denunciato per la vergogna”

LONDRA –  La sua fidanzata lo picchiava e insultava, ma lui si vergognava troppo per denunciarla. Una vicenda di violenza domestica dove la donna è l’aguzzino e l’uomo la sua vittima che si è conclusa quando lei ha cercato di ucciderlo accoltellandolo. Solo dopo aver visto la morte in faccia, Martyn Brown ha avuto il coraggio di denunciare la fidanzata Harriet Sharp, senza la pauara di essere giudicato e deriso perché si faceva picchiare da una donna.

I segni delle coltellate e dei morsi sul corpo di Martyn sono ben visibili dalle foto pubblicate dal suo letto di ospedale, scrive il sito Metro, e la fidanzata è stata condannata a 11 anni di carcere dalla corte di Blackpool, in Gran Bretagna, per tentato omicidio. Tanti gli abusi e i pestaggi subiti dal malcapitato, che si vergognava di raccontare alla famiglia e agli amici di venire picchiato dalla donna a cui aveva chiesto di sposarlo. Poi, durante un raptus e in stato di ebbrezza, Harriet ha preso un coltello e l’ha colpito ben 28 volte lo scorso gennaio 2017.

Martyn ha rischiato di morire, ma ora sta bene e ha deciso di reagire. Ha raccontato agli inquienti le violenze subite e ha invitato tutti gli uomini che sono nella sua condizione a non vergognarsi e a denunciare: “Parlate con amici, con i vostri familiari. Ci sono centri che possono aiutarvi”. E proprio grazie ai suoi cari, dopo un tentativo di suicidio, ora Martyn è in terapia ed è pronto a lasciarsi alle spalle la terribile violenza subita da Harriet.

San raffaele

 

To Top