Cronaca Europa

Frana pizzo Cengalo, sospese le ricerche degli 8 dispersi

Frana pizzo Cengalo, sospese le ricerche degli 8 dispersi

Frana pizzo Cengalo, sospese le ricerche degli 8 dispersi (foto Ansa)

SONDRIO – Sono state definitivamente abbandonate le ricerche delle 8 persone date per disperse dopo la frana del pizzo Cengalo in Val Bregaglia, al confine con l’italiana Villa di Chiavenna (Sondrio). Lo ha reso noto la Polizia svizzera, che in un primo tempo aveva comunicato la sospensione delle ricerche. E’ stato appurato che gli escursionisti (2 svizzeri, 4 tedeschi e 2 austriaci) si trovavano proprio nella zona della frana, scesa a valle al momento del distacco ad una velocità di 250 km/h.

La frana è avvenuta martedì 22 agosto, giorno in cui una gigantesca massa di detriti si staccò dalla montagna, portando a valle oltre quattro milioni di metri cubi di materiale.

“La ricerca delle otto persone disperse dopo la frana del pizzo Cengalo – si legge nel comunicato della polizia cantonale – al momento non riprenderà. Nella zona potrebbero verificarsi ulteriori smottamenti. La situazione verrà costantemente rivalutata. Le operazioni per trovare le persone che mancano all’appello da mercoledì sono state interrotte dopo che, ieri pomeriggio, una seconda colata di fango ha raggiunto il villaggio di Bondo”.

Secondo coloro che hanno partecipato ai soccorsi, non ci sono quasi più speranze di trovare in vita gli otto alpinisti. Sono invece ripresi i lavori più urgenti di messa in sicurezza delle strutture a valle. A causa del secondo smottamento alcuni abitanti del Comune di Bondo, nella svizzera Val Bregaglia, da poco rientrati nelle loro case dopo essere stati fatti sfollare nei giorni precedenti, hanno dovuto abbandonare nuovamente le abitazioni. L’allarme in zona resta alto.

 

To Top