Cronaca Europa

Francia. 43 anni dopo il terrorista Carlos condannato all’ergastolo

Carlos

Carlos

FRANCIA, PARIGI – Carcere a vita per il famigerato terrorista Carlos, responsabile dell’attentato al Drugstore Publicis nel 1974. E’ il verdetto della giustizia francese, mentre il suo legale ha annunciato ricorso.

L’attentato parigino aveva causato due morti e 34 feriti. Il venezuelano Carlos, vero nome Ilich Ramirez Sanchez, 67 anni, è stato il terrorista piu’ temuto degli anni settanta.

Carlos era finito alla sbarra della Corte Speciale d’Assise per l’attentato con l’accusa di omicidio plurimo a scopi terroristici. Il processo, è durato circa due settimane. Carlos è stato condannato all’ergastolo mentre è già in carcere con condanna a due ergastoli per l’uccisione di tre uomini, fra cui due poliziotti, nel 1975 a Parigi, e per 4 attentati esplosivi che fecero 11 morti e circa 150 feriti nel 1982 e 1983 a Parigi, Marsiglia e su due treni.

Il processo è soprattutto un punto d’arrivo per la lunga battaglia dei familiari delle vittime che il 15 settembre 1974, a fine pomeriggio, rimasero vittime di una bomba a mano lanciata nel Drugstore all’angolo fra Boulevard Saint-Germain e la rue de Rennes.

To Top