Cronaca Europa

Francia, due amici trovati morti a tavola. Svelato il mistero: ecco cosa li ha uccisi

Francia, due amici trovati morti a tavola. Svelato il mistero: ecco cosa li ha uccisi

Francia, due amici trovati morti a tavola. Svelato il mistero: ecco cosa li ha uccisi

PARIGI – Due amici vengono ritrovati morti a tavola, nel giardino della casa di uno dei due. Morti improvvisamente mentre stavano pranzando insieme, con ancora piatti e bicchieri davanti. E dopo una settimana di indagini il caso viene risolto: Olivier Boudin, 38 anni, e l’amico Lucien Perot, 69 anni, non sono morti per avvelenamento, come si era pensato inizialmente, ma ognuno per una propria causa.

Più precisamente in base alle autopsie eseguite sui corpi dei due uomini trovati nel giardino di casa a Authon-du-Perche, Comune francese di 1.200 anime, è emerso che Perot sarebbe morto dopo che gli era andato di traverso un boccone di carne da 44 grammi (un bel pezzetto di carne, che è stato ritrovato nelle sue vie respiratorie). Un boccone reso ancor più indigesto dal fatto che il signore aveva perso diversi denti e aveva quindi difficoltà nella masticazione, e aveva bevuto così tanto da avere nel sangue un tasso alcolemico di 2,4 grammi per litro.

Se Lucien è morto asfissiato da quel boccone letale, ma non avvelenato, l’amico Olivier Boudin sarebbe morto per una crisi cardiaca che gli sarebbe venuta vedendo l’amico morire improvvisamente davanti ai suoi occhi. Una crisi cardiaca anche in questo caso aiutata da circostanze pregresse: l’uomo, infatti, soffriva di cardiomegalia, o cuore ingrossato, una anomalia cardiaca che può favorire, tra l’altro, insufficienza cardiaca, formazione di coaguli sanguigni e arresto cardiaco.

Ci sono voluti diversi giorni per arrivare a questa scoperta. Sin dall’inizio i dubbi erano stati tanti. A dare l’allarme era stata una vicina di casa di Perot, che aveva visto i due immobili nel giardino di casa. La prima volta non ci aveva dato molto peso, pensando si fossero addormentati dopo un pranzo e una sbronza. Ma dopo averli visti ancora nelle stesse posizioni il giorno seguente, ha capito che c’era qualcosa che non andava, e ha chiamato i soccorsi. Una settimana dopo, ecco svelato il mistero di quelle strane morti.

 

To Top