Blitz quotidiano
powered by aruba

Fumo vietato anche ai maggiorenni: la proposta di legge

La proposta potrebbe diventare legge in Norvegia, dopo le pressioni sul governo da parte della maggiore associazione medica nazionale

OSLO – La Norvegia potrebbe bandire il fumo. E non parliamo solo di minorenni: il Paese scandinavo, infatti, potrebbe vietare le sigarette a chiunque. Almeno questo è quel che vorrebbe l’Associazione medica norvegese (NMA), che sta facendo pressione sul governo affinché impedisca la vendita di tabacco a tutti i cittadini nati dopo il 2000.

La tesi è stata spiegata da Marit Hermansen, presidente della NMA, al quotidiano norvegese Aftenposten:

“L’accesso al fumo non è un diritto umano. Abbiamo da tempo sperato di sconfiggere il fumo entro il 2035: questo potrebbe essere il modo per raggiungere l’obiettivo. Non vogliamo proibire alle persone, vogliamo evitare che inizino a farlo”.

La proposta è stata lanciata dopo la constatazione che tutti i tentativi di scoraggiare il fumo, come le immagini choc sui pacchetti di sigarette e le campagne pubblicitarie di sensibilizzazione sul tema sono state inascoltate.

Attualmente in Norvegia i minorenni non possono già acquistare sigarette, quindi, se il governo dovesse accettare la proposta della NWA di vietarne l’acquisto anche dopo la maggiore età ai nati a partire dal 2000, la legge dovrebbe di fatto entrare in vigore nel 2018.

Al momento, però, pare solo una proposta che fa discutere. Contro questa idea, infatti, non ci sono solo gli antiproibizionisti, in un Paese libertario nel dna, ma anche le potenti lobby del tabacco. 

Nel 2013 circa il 32 per cento dei norvegesi (uno su tre) fumava: una percentuale in leggera diminuzione rispetto a cinque anni prima, quando arrivava al 36 per cento. Tra i giovani il dato arriva al 7 per cento.

 

 

 


TAG:

PER SAPERNE DI PIU'