Blitz quotidiano
powered by aruba

Gb. London City Airport venduto per 2,5 miliardi a canadesi

Il London City Airport, scalo della capitale britannica vicino al distretto finanziario di Canary Wharf, è stato venduto per circa 2 miliardi di sterline (2,5 miliardi di euro) a un consorzio guidato da alcuni fondi pensione canadesi.

GB, LONDRA – Il London City Airport, scalo della capitale britannica vicino al distretto finanziario di Canary Wharf, è stato venduto per circa 2 miliardi di sterline (2,5 miliardi di euro) a un consorzio guidato da alcuni fondi pensione canadesi.

Secondo il Financial Times, sono state battute due offerte rivali di gruppi cinesi e si conclude così il processo di vendita iniziato lo scorso agosto dai proprietari americani, il gruppo di private equity Global Infrastructure Partners.

”La valutazione però ha causato delle controversie – si legge sul giornale della City – con British Airways, maggiore compagnia aerea al London City, che ha minacciato di ritirare gran parte dei suoi aerei qualora il nuovo proprietario dello scalo avesse aumentato i costi per i vettori al fine di coprire l’elevato prezzo di acquisto”.

Il Financial Times ricorda come Willie Walsh, amministratore delegato di International Airlines Group, che comprende British Airways, avesse parlato di ”prezzo folle” riferendosi alla valutazione di due miliardi di sterline. Global Infrastructure Partners aveva acquistato lo scalo nel 2006 per 750 milioni di sterline.