Cronaca Europa

Gb. Oltre un milione di firme contro visita di stato Trump

Donald Trump

Donald Trump

GB, LONDRA – La petizione che chiede di annullare la visita di Stato di Donald Trump in Gran Bretagna ‘declassandola’ a normale visita di un capo di stato straniero, ha superato il milione di firme.

La petizione non ha effetti pratici, salvo l’obbligo del Parlamento di Westminster previsto dalla legge britannica di discuterla superate le 100.000 firme. Mentre il governo conservatore di Theresa May ha già confermato nelle scorse ore l’invito a Trump nonostante il ‘bando’ imposto dal neo presidente Usa ai cittadini di sette Paesi musulmani.

A lanciare la proposta almeno di un rinvio della visita era stato per primo domenica il leader laburista, Jeremy Corbyn, a cui si sono poi accodati altri partiti di opposizione, dai Libdem di Tim Farron agli indipendentisti scozzesi dell’Snp, oltre a singoli esponenti Tory e al sindaco di Londra, Sadiq Khan (Labour), figlio d’immigrati musulmani pachistani.

Downing Street ha però fatto sapere seccamente che l’invito a Trump (recapitato a domicilio giorni fa dalla stessa May, ansiosa di trovare una sponda a Washington in vista della Brexit) non è in discussione: “e’ stato presentato e accettato”, ha detto un portavoce. Il governo, pur avendo criticato il bando per bocca del capo del Foreign Office, Boris Johnson, e di altri ministri, si è limitato per ora a chiedere e ottenere dalla Casa Bianca “garanzie” sul fatto che i cittadini britannici in possesso anche di passaporti dei sette Paesi colpiti dal provvedimento americano siano esclusi dal bando.

To Top