Blitz quotidiano
powered by aruba

Morto nella traversata della Manica a nuoto senza muta dopo 16 ore, era quasi arrivato

LONDRA – Un nuotatore britannico, Nick Thomas, 45 anni, appassionato di imprese estreme e’ morto nel tentativo di attraversare la Manica senza indossare un costume integrale. Lo riferisce la Bbc, citando fonti della federazione sportiva che cura questi eventi.

Gli restava da percorrere un miglio e mezzo, poco più di 2 chilometri, delle 21 miglia della traversata.

Aveva già attraversato la Manica a nuoto nel 2014, ma allora aveva la muta.

Thomas era partito da Dover, sulla costa inglese, ed era giunto a poche miglia da quella francese, dopo aver nuotato per circa 16 ore, quando si e’ sentito male. E’ stato soccorso da un’imbarcazione del seguito, ma quando lo hanno issato a bordo era gia’ incosciente.

E’ stato portato d’urgenza in un centro ospedaliero specializzato di Calais dove tuttavia e’ spirato poco piu’ tardi, come hanno confermato i familiari. “Restera’ sempre parte di noi e di quello che amiamo fare”, hanno twittato i compagni di avventura di Enduroman Events, il gruppo che aveva sponsorizzato e seguito l’organizzazione del tentativo.