Blitz quotidiano
powered by aruba

Germania: rifugiato siriano trova 150mila euro e li restituisce

BERLINO – Ha trovato 50mila euro in contanti ed un libretto al portatore con un saldo positivo di 100mila e senza pensarci due volte li ha consegnati alle autorità. Il protagonista della storia è un profugo siriano rifugiato in Germania di 25 anni: il tesoretto era nel piccolo appartamento che gli era stato assegnato da un’associazione caritativa a Minden, una città di circa 80mila abitanti della Renania Settentrionale-Vestfalia.

Spostando un mobile nella casa che gli era stata data per sistemarsi dopo essere arrivato dalla Siria, dove è rimasta la sua famiglia, l’uomo ha trovato un nascondiglio segreto sotto un armadietto. Lì c’erano i soldi: banconote nuovissime da 100 e 500 euro e un libretto di risparmio al portatore. A quel punto, ha raccontato, non ci ha pensato due volte, ha preso tutto il gruzzolo e lo ha portato ad un incredulo impiegato dell’ufficio immigrazione del Comune, lo stesso che gli aveva assegnato la casa messa a disposizione da un’associazione caritativa.

Il funzionario ha subito chiamato la polizia che ora indaga sull’origine di tutto quel denaro in contanti di cui non si conosce ancora il proprietario. Avviando le indagini, il capo della Polizia locale ha lodato il gesto del giovane siriano, diventato l’eroe del momento in città. “Quest’uomo – si legge in un comunicato ufficiale – è un esempio per tutti”. E il rifugiato ha detto che intende restare in Germania, dove sta frequentando un corso di lingua e dove spera un giorno possa essere raggiunto dalla sua famiglia.