Cronaca Europa

Gran Bretagna, test sulla droga comprata ai festival (e nessuna segnalazione) per evitare overdose

Gran Bretagna, test sulla droga comprata ai Festival (e nessuna segnalazione) per evitare overdose

Gran Bretagna, test sulla droga comprata ai Festival (e nessuna segnalazione) per evitare overdose

LONDRA – Le autorità inglesi fanno un passo indietro sulla legalità pur di salvare qualche vita. Così arrivano i test sulla droga comprata da chi assiste ai festival musicali, per evitare che sostanze tagliate male possano mandare qualcuno in overdose. 

L’iniziativa, riferisce The Independent, è stata adottata al Secret Garden Party, festival musicale che si è tenuto nel Cambridgeshire, e a partire da quest’estate verrà applicata anche in altri eventi simili, a Reading e Leeds. 

Ad effettuare i controlli sulla droga acquistata dai giovani sono gli esperti della Loop, organizzazione che si occupa dei test per la polizia scientifica. Il campione esaminato viene poi distrutto e il possessore non viene segnalato alle forze dell’ordine.

 

Come ha sottolineato Fiona Measham, fondatrice di The Loop, alla Press Association, si tratta di una “idea radicale e importante. La polizia collabora con noi e sta dando la priorità alla salute e sicurezza di chi partecipa ai festival piuttosto che alla persecuzione di eventuali reati”.

Secondo Measham ben dieci festival musicali potrebbero essere coinvolti nell’iniziativa solo quest’anno. Obiettivo dell’iniziativa è evitare che si verifichino episodi come in passato: lo scorso anno un ragazzo di 17 anni, Lewis Haunch, ha perso la vita al Leeds Festival per una overdose, mentre altri due adolescenti sono morti al Festival T in the Park in circostanze simili legate all’uso di droga.

 

To Top