Cronaca Europa

Harmony sorride, parla, interagisce e…Costa 15mila euro la “personal” robot

Harmony sorride, parla, interagisce e...Costa 15mila euro la "personal" robot

Harmony sorride, parla, interagisce e…Costa 15mila euro la “personal” robot

ROMA – Harmony, così l’hanno battezzata, anche se in questo caso accennare anche solo alla larga a qualche sacramento risulta decisamente fuori luogo. Perché Harmony fa un sacco di cose come informano i suoi inventori, assemblatori, venditori, promotori. Harmony sorride, sbatte le ciglia, parla, racconta barzellette, cita Shakespeare (in fondo Harmony è, se così si può dire, nata in Gran Bretagna). E interagisce, cioè impara, assimila, modifica la sue reazioni a seconda degli input che le vengono forniti.

Ma di battesimi e sacramenti proprio non è il caso di parlare se si accenna ad Harmony perché Harmony fa un sacco di cose ma serve, esiste, è stata fabbricata ed ora viene venduta per una cosa sola: l’eros, sì insomma il s***o alquanto sbilenco tra un uomo in carne ed ossa ed una robot. Già, Harmony è una perfezionatissima sex-robot. Molto più sofisticata delle vecchie, artigianali e miserelle bambole gonfiabili. Però, stringi stringi, la funzione ultima non cambia, resta la stessa: un surrogato di donna vera.

Surrogato con cui ci si potrà anche parlare, ascoltare barzellette da lei recitate (sempre le stesse? quante ne ha in dotazione?), incuriosire e sperimentare quanto i suoi chip siano in grado di immagazzinare e rielaborare (l’interagire assicurato nel prezzo). Ma alla fin fine nonostante i materiali con cui viene simulata l’epidermide siano di prima scelta e ottima fattura, nonostante l’impegno dei costruttori e venditori…Harmony a vederla resta alquanto straniante e non potrebbe essere diversamente.

C’è una cosa che Harmony non fa, avverte lo stesso costruttore che non sa camminare. Dotarla anche di questa funzione sarebbe costato troppo dicono “in fabbrica”. A pensarci su un momento, farla camminare sarebbe stato certo un optional. Ma non un must. Per quel che deve fare Harmony non deve mai stare in piedi. Sdraiata, stesa, inginocchiata…mai serve proprio stia in piedi, tanto meno cammini.

Costruttore e assemblatore (ci racconta articolo de La Repubblica) ovviamente dichiarano di aver fabbricato e messo sul mercato Harmony per aiutare un sacco di uomini a combattere la solitudine, per portare un po’ di piacere in un mondo e in esistenze aride…Decisamente stucchevole e superfluo vestire, contrabbandare una operazione di businness con una chissà quale missione…umanitaria? Harmony è una super bambola del s***o, anzi una robot che sta alla bambola come una moto sta a un triciclo.

E che sia qual che è, un prodotto high tech, è attestato dal prezzo “di lancio” del prodotto: circa 15 mila euro. Prezzo che, assicurano e sperano i costruttori, calerà con il diffondersi del consumo. Come accade agli smartphone, ai personal computer, ai televisori intelligenti…Per ora Harmony costa come un’automobile, una piccola automobile. Preso, se incontra sul mercato, costerà come una moto o un divano. Se esiste davvero una fetta di umani maschi disposti, contenti e gratificati dal cavalcare questa moto e sdraiarsi su questo divano…

To Top