Cronaca Europa

Hitler, telefono rosso della morte venduto a 243 mila dollari

Hitler, telefono rosso della morte venduto a 243 mila dollari

ROMA – Hitler, telefono rosso della morte venduto a 243 mila dollari. Il telefono di Adolf Hitler è stato venduto all’asta per 243.000 dollari. Il telefono, ritrovato nel bunker del Fuhrer a Berlino, è stato conservato finora in una scatola in una casa di campagna inglese ed è stato venduto dalla case di aste Alexander Historical Auctions, a Chesapeake City, in Maryland. Nel presentarlo ai potenziali acquirenti è stato descritto come “una delle armi più distruttive di tutti i tempi, avendo causato la morte di milioni di persone”. Originariamente di colore nero, il telefono è stato ridipinto di rosso e vi sono stati incisi il nome di Hitler e la svastica.

Faceva parte di un lotto di “memorabilia” naziste ma è considerato come probabilmente l’arma più letale dell’intero arsenale del Terzo Reich: era tramite quel telefono che Hitler decideva le sorti di un Paese, una città o un intero popolo. Il telefono di Hitler venne donato dagli ufficiali sovietici al generale di brigata britannico Sir Ralph Rayner durante una visita nei resti del bunker. Il figlio del generale lo ereditò e ha deciso di venderlo. (La Stampa)

To Top