Blitz quotidiano
powered by aruba

Hiv scomparso da sangue del malato grazie a cura sperimentale

LONDRA – Il virus Hiv è scomparso dal sangue di un malato: è successo ad un uomo che in Gran Bretagna si è sottoposto ad una terapia sperimentale messa a punto dai medici di varie università: Oxford, Cambridge, Imperial College di Londra, University College di Londra e King’s College di Londra.

Spiega Mark Samuels, amministratore delegato dell’Istituto nazionale per la Salute: “Siamo davanti a uno dei primi seri tentativi di cura complata per l’Hiv. E’ una sfida grandissima, ma il progresso è stato notevole”.

Spiega Repubblica:

“La novità di questo trattamento è che ha come suo obiettivo anche le cellule Hiv nel loro stato dormiente. Agisce in due fasi: nella prima un vaccino spinge il corpo a individuare le cellule infette per poterle poi ripulire. A “svegliare” le cellule T dormienti pensa un nuovo farmaco chiamato Vorinostat T così che vengano individuate dal sistema immunitario”.

Solo un anno fa l’annuncio del primo caso di regressione dal virus Hiv al mondo senza assumere terapie antiretrovirali. E’ successo in Francia. Ad annunciarlo i medici dell’Institut Pasteur di Parigi che hanno seguito la storia clinica di una ragazza sieropositiva dalla nascita nel 1996 e che ha interrotto le terapie 12 anni fa. I medici francesi hanno fatto sapere che la giovane, una francese di 18 anni, è un caso unico al mondo in cui nonostante l’interruzione dei trattamenti il virus dell’Aids è regredito.


TAG: ,