Blitz quotidiano
powered by aruba

In Svezia lo fanno di meno, perché? Se ne occupa il governo

STOCCOLMA – Gli svedesi fanno meno : neanche 4 rapporti al mese, uno a settimana, contro i 5 di 20 anni fa. Perché? Il governo intende capirlo e, possibilmente, correre ai ripari. In Svezia le abitudini sessuali stanno diventando materia di dibattito politico, il governo ha commissionato uno studio sulle abitudini dei cittadini che prenderà il via da uno simile datato 1996. Perché dopo 20 anni?

“Per una serie di ragioni”, racconta Morgan Eklund al Corriere della Sera, portavoce del ministro Gabriel Wikstrom. “Primo: il tema della salute – intesa come educazione scolastica, promozione dei metodi contraccettivi con la distribuzione gratuita di preservativi agli under 21, tutela del diritto all’aborto, tentativo di contrastare abusi e molestie – era già presente nei programmi del ministero. Ma a fronte di questa medicalizzazione del tema c’era una conoscenza sorprendentemente scarsa delle abitudini sessuali sottostanti. Secondo: in vent’anni il mondo non è solo cambiato: ha subito una trasformazione profondissima. Vent’anni fa, per dire, non c’era Internet. Non c’erano siti o app progettati per trovare partner. Infine, da quel che emergeva in articoli di giornale, basati però su sondaggi molto parziali, il numero di rapporti sessuali delle coppie svedesi è oggi di 3,9 al mese, contro i 5 di vent’anni fa”. Che c’entra il governo con quante volte facciamo l’amore?, hanno chiesto i partiti conservatori. “La risposta è: nulla, se quel calo deriva dalla volontà di avere meno rapporti sessuali. Se però la ragione è diversa, e se si traduce in un peggioramento della salute dei cittadini, allora il governo potrebbe fare qualcosa per dare a tutti l’opportunità di avere una vita soddisfacente”.

 


TAG: