Cronaca Europa

Incendio Londra, il padre di Marco Gottardi: “Nel suo appartamento altre due persone”

Gloria Trevisan e Marco Gottardi

Gloria Trevisan e Marco Gottardi

VENEZIA – “Nell’appartamento di Marco e Gloria erano in quattro”. A dirlo è Gianni Gottardi, il papà del giovane architetto di San Stino di Livenza morto insieme alla fidanzata nell’incendio a Londra della Grenfell Tower. “Marco e Gloria quando è scoppiato l’incendio stavano dormendo – spiega – me lo disse Marco al telefono. Poi erano stati chiamati dai vicini di casa che, vedendo le fiamme si erano preoccupati e avevano cercato conforto a casa dei nostri ragazzi”.

“Le due persone che vivevano nell’appartamento attiguo – spiega il papà – si erano rifugiate a casa di Marco e Gloria perché dal loro lato del grattacielo, il rogo aveva già raggiunto il ventitreesimo piano”. E ancora: “La Farnesina ed il Consolato a Londra ci hanno però comunicato che gli addetti non hanno ancora raggiunto il ventitreesimo piano per un questione di sicurezza. Quindi ufficialmente i corpi non sono ancora stati trovati e per questo non sappiamo nemmeno quando rientreranno in Italia”.

To Top