Blitz quotidiano
powered by aruba

Incidenti, radio in auto distrae più di quanto si immagini

LONDRA – Ascoltare i bollettini sul traffico mentre si guida può essere pericoloso, a tal punto che potremmo non accorgerci di un elefante sul ciglio della strada. I ricercatori che hanno studiato la capacità di guida delle persone durante l’ascolto delle notizie sul traffico hanno scoperto che quasi tre quarti dei conducenti hanno scampato il pericolo quando distratti dalla radio.

Gli esperti hanno riferito che le campagne di sicurezza stradale sono concentrate nel dire alle persone di tenere gli occhi aperti sulla strada, ma questa ricerca rivela che non è sufficiente. Lo studio è stato eseguito da Gillian Murphy e Ciara Greene, dell’ università di Cork e Dublino.

Gillian Murphy ha studiato la “Teoria della percezione del carico”. Questa teoria afferma che abbiamo una soglia limitata di attenzione in un determinato momento. Ciò significa che se i nostri livelli di attenzione sono al massimo, non siamo in grado di elaborare ulteriori stimoli.

Per capire come tutto ciò si applichi alla guida, Murphy ha chiesto a 36 persone di guidare mentre ascoltavano un report sul traffico alla radio. Alla metà del gruppo è stato chiesto di ascoltare quando cambiava il dello speaker radiofonico. Questo è stato classificato come un compito “semplice”.

Il compito “difficile” invece consisteva nell’ascolto di un bollettino su una determinata strada. Tra i guidatori che ascoltavano il nome della via, solamente il 23% ha notato un elefante o un gorilla in piedi sul ciglio della strada. Il 71% degli automobilisti che ascoltava il cambio di voce dello speaker invece ha notato l’animale.  I guidatori del compito “difficile” prestavano anche meno attenzione alla segnaletica stradale e alle altre macchine, cosa che ha influito sulla velocità e sui loro tempi di reazione.

“Dovremmo concentrarci e focalizzare l’attenzione sulla strada“, sottolinea Gillian Murphy, “tutto ciò che ci distrae dal guidare può essere un problema, anche se si tratta di ascoltare la radio o parlare al telefono in vivavoce o con gli auricolari. Questo non significa che dovremmo bandire le radio dalle auto, ma che dobbiamo essere coscienti dei limiti della nostra attenzione. Il fatto che ciò sia stato scoperto tramite un semplice compito, suggerisce che il carico sul nostro udito può contribuire alla distrazione del conducente”.


TAG:

PER SAPERNE DI PIU'