Blitz quotidiano
powered by aruba

Migranti, Inghilterra, 90 milioni in sicurezza privata per controlli di dalla Francia

ROMA – L’Inghilterra investirà fino a 90 milioni di euro per pagare delle società di sicurezza private, affinché ci sia maggior controllo nei porti del nord della Francia.

Per fronteggiare il flusso di migranti, il livello di sicurezza verrà aumentato a Calais, Dunkirk e nel terminal dell’ Eurotunnel; delle guardie private avranno il ruolo di veri e propri “agenti di custodia”, qualora una persona venga sorpresa nel tentativo di raggiungere l’Inghilterra illegalmente.

I politici inglesi si lamentano dell’assenteismo da parte della Francia, sostenendo che il Paese non stia facendo nulla per aiutare a fronteggiare l’emergenza migranti. “C’è un accordo nel quale ci siamo resi disponibili nell’offrire assistenza a Calais, ma anche la Francia dovrebbe contribuire. Abbiamo bisogno di maggior sicurezza anche nel porto di Dover” ha commentato il parlamentare Charlie Elphicke.

Chi vincerà l’appalto di sicurezza, dovrà garantire una sorveglianza 24 ore su 24, 365 giorni l’anno. La società vincitrice dovrà inoltre avere tre membri dello staff preparati a prendere in custodia i migranti arrestati, in attesa che vengano consegnati alla Francia.