Blitz quotidiano
powered by aruba

Isis, in Germania arrestati 3 richiedenti asilo siriani: “Legami con attentatori di Parigi”

BERLINO – Tre giovanissimi richiedenti asilo siriani di 17, 18 e 26 anni sono stati arrestati in Germania con l’accusa di avere legami con l’Isis e, in particolare, con gli autori degli attentati di Parigi del novembre 2015, e di fare parte di una cellula dormiente in attesa di ordini per colpire.

I tre giovani sono stati arrestati nel corso di alcuni raid della polizia tedesca in tre centri di accoglienza per profughi e in alcune abitazioni nei Laender settentrionali della Bassa Sassonia e dello Schleswig-Holstein. I tre erano monitorati da tempo.

I tre erano arrivati in Germania proprio nel novembre dello scorso anno, ma le autorità tedesche sostengono che non ci sono elementi che lascino pensare ad un attentato in preparazione. Più probabilmente i tre facevano parte di una cellula dormiente in attesa dell’ordine di colpire.

E’ stato il Ministro degli Interni tedesco, Thomas de Maizière, a precisare il legame dei tre rifugiati arrestati con gli attentati che a Parigi fecero 130 morti:

“Ogni cosa indica che i tre fermati sono stati portati in Germania dalla stessa organizzazione di trafficanti che era coinvolta nel viaggio degli attentatori di Parigi lungo la rotta balcanica. E nello stesso tempo tutti gli elementi ci indicano che i documenti di viaggio provengono dallo stesso laboratorio nella zona d’origine” in cui erano stati prodotti i documenti di viaggio degli attentatori di Parigi.

Nel corso dell’estate la Germania ha subito una serie di attentati di scala minore, dall’attacco contro i passeggeri di un treno in Baviera all’episodio di Ansbach, sempre in Baviera, dove un richiedente asilo che si era visto opporre un rifiuto si è fatto esplodere davanti a una birreria, causando una quindicina di feriti.

 


TAG: ,