Blitz quotidiano
powered by aruba

Isis in Germania, gelato avvelenato ai bimbi e bomba in un asilo

BERLINO – Gelato avvelenato per i bambini di un asilo e bomba nel parcheggio dell’asilo stesso in cui mettevano l’auto i genitori: era il piano di due terroristi di 17 anni legati all‘Isis arrestati in Germania.

I due, Mohammed O. e Yusuf T., affiliati al cosiddetto Stato Islamico, sono stati arrestati ad Essen lo scorso aprile per aver fatto esplodere un ordigno al tempio Sikh. I due stavano organizzando tramite le alcune chat su Whatsapp un piano per costruire le bombe su Amazon.

Dopo l’arresto dei due giovani, riferisce la Bild, la polizia ha intercettato una lettera spedita dal carcere da Mohammed al suo capo banda, Yusuf, in cui domandava indicazioni riguardo ad un attacco che si sarebbe dovuto compiere in futuro. “Posso uccidere anche i bambini?, domanda nella lettera Mohammed. Con il mio furgone posso distribuire il gelato ai bambini. E’ consentito dalla legge della Sharia usare l‘arsenico o warfarin, o meglio ancora stricnina?”.

Non solo: il giovane aveva anche ipotizzato di farsi saltare in aria nello stesso asilo. E si era anche offerto di “violentare le ragazze dei nemici del Profeta Maometto?”. Mohammed chiedeva anche un cellulare per poter comunicare  con gli altri membri dell‘Isis e organizzare l’esplosione di un’autobomba nel parcheggio dell’asilo.La polizia tedesca ha anche trovato sul cellulare di Yusuf numeri di telefono di alcuni membri Isis.