Blitz quotidiano
powered by aruba

Jennifer Scintu, tedesca origini sarde morta a Bruxelles

BRUXELLES – E’ nata in cresciuta in Germania ma si è sempre considerata italiana. Sarda per l’esattezza, di Ales, piccolo paese in provincia di Oristano. Jennifer Scintu, 29 anni, si trovava all’aeroporto di Zaventem martedì 22 marzo, assieme a suo marito Lars Waetzmann. Il suo cognome italiano spicca nella lista dei dispersi dopo gli attentati di Bruxelles.

“Teniamo il peggio, ma non abbiamo perso la speranza di una buona notizia”, dice al telefono con l’Ansa una prozia che vive in Sardegna. La giovane donna di 29 anni, martedì era in fila col marito al check in di un volo per New York. Avevano organizzato il viaggio verso gli Stati Uniti per festeggiare il primo anno di matrimonio. Erano partiti dalla Germania e quella di Bruxelles era una tappa intermedia.

Proprio lì, davanti ai banchi dell’American Airlines mentre pregustavano una vacanza da sogno, è andato in scena il terrore. Dopo l’esplosione il marito di Jennifer, Lars è stato soccorso in gravi condizioni: ora è in coma in un ospedale della capitale belga. Di lei, invece, non si è saputo più nulla.

“Le autorità ci hanno detto che dobbiamo aspettarci il peggio – aveva detto ai giornali tedeschi lo zio Claudio Scintu, ex calciatore professionista molto noto in Germania – Per ora sappiamo solo che Lars è in ospedale, in coma. Di mia nipote invece nessuna notizia”.

Jennifer, nata e cresciuta in Germania, ma in Sardegna ad Ales, il paese dei suoi nonni, tornava spesso come la mamma Miriana. “Non l’anno scorso però”, ha precisato la prozia. “Ora possiamo solo pregare, ma la situazione non fa presagire niente di buono”.

Immagine 1 di 2
  • Jennifer, tedesca origini sarde morta in attentati Bruxelles02
Immagine 1 di 2
Immagine 1 di 15
  • Bruxelles, sala check in distrutta dopo le bombe10
Immagine 1 di 15