Cronaca Europa

Loch Ness, la sfida dell’infermiera di Pavia: a nuoto nel lago del mostro Nessie

Loch Ness, la sfida dell'infermiera di Pavia: a nuoto nel lago del mostro Nessie

Il lago di Loch ness e un presunto avvistamento del mostro

PAVIA – Un’infermiera in servizio al 118 di Pavia ha sconfitto la paura del mostro Nessie ed ha attraversato a nuoto le gelide acque del lago di Loch Ness in Scozia. Monica Cordano ha compiuto l’impresa insieme agli amici del gruppo “Le nutrie del Ticino”. A La Provincia Pavese commenta scherzosamente: “Il timore per “Nessie” mi è passato subito. Ho dovuto piuttosto preoccuparmi del freddo, visto che sul lago pioveva, avevo la muta “smanicata”, c’era nebbia e l’acqua era a soli tredici gradi. Il nostro gruppo ha attraversato il lago per tre chilometri. L’anno scorso ci eravamo cimentati con lo Stretto di Messina e tre anni fa con il Bosforo. Da noi non ci sono cronometri ma solo amici: si parte assieme e si arriva assieme”.

Monica Cordano è pronta ora a partecipare ad una nuova impresa: parteciperà all’OceanMan, un campionato del mondo di nuoto di fondo. L’infermiera correrà sulla distanza più impegnativa, 9.3 chilometri, insieme a circa 200 atleti di ogni paese. La gara si terrà a Benidorm in Spagna dal 15 ottobre. L’anno scorso, la Cordano aveva corso già in questa gara ed aveva ottenuto un ottimo secondo posto.

To Top