Cronaca Europa

Attentato Londra: otto arresti a Birmingham, capitale islamica del Regno Unito

Londra, attentato legato al terrorismo islamico. Sette arresti a Birmingham

Londra, attentato legato al terrorismo islamico. Sette arresti a Birmingham

LONDRA – L’attacco di mercoledì a Westminster ha la mano dell’Isis. “Legato in qualche forma al terrorismo islamico“, aveva detto il ministro della Difesa britannico, Michel Fallon, in un’intervista radiofonica alla Bbc, prima che arrivasse la rivendicazione. Gli investigatori, ha sottolineato Fallon, “hanno lavorato duro nella notte sul retroterra (dell’attentatore), oltre che per stabilire come si sia procurato l’automobile (con cui ha investito i passanti), dove la vettura sia stata negli ultimi 1-2 giorni e chi abbia potuto o non potuto aiutarlo”.

Nella notte dopo l’attentato c’è stato un blitz della polizia britannica a Birmingham. Reparti di Scotland Yard nella notte hanno perquisito un appartamento al piano superiore di un negozio poco ad ovest del centro della città inglese, attorno al quale le strade sono rimaste chiuse per diverse ore.

Secondo quanto è emerso, il suv utilizzato per l’attacco costato la vita a quattro persone (oltre all’attentatore), uno Hyundai i40, potrebbe essere stato noleggiato proprio a Birmingham. Otto persone sono state arrestate. Alcuni residenti della zona sostengono che l’appartamento perquisito a Hagley Road potrebbe essere quello dell’attentatore dell’attacco a Westminter, che in effetti risulta originario di Birmingham, una delle capitali islamiche del Regno Unito.

To Top