Cronaca Europa

Londra, ciclista investe e ammazza donna: la sua bici non aveva i freni anteriori

Londra, con la bici investe e ammazza donna: ciclisti accusano la vittima ma...

Londra, con la bici investe e ammazza donna: ciclisti accusano la vittima ma…

ROMA – A Charlie Alliston, un ciclista ventenne accusato di aver ucciso una donna che attraversava la strada, piace correre dei rischi e più volte ha rischiato di cacciarsi nei guai ancor prima di investire Kim Briggs. E’ quanto emerso in tribunale e sembra che il ragazzo si sia lanciato contro la 44enne alla velocità di 22 km/h, mentre si trovava in Old Street, nella zona est di Londra.

La Briggs aveva riportato gravissime lesioni alla testa e dopo una settimana è morta in ospedale.

Nei giorni successivi all’incidente Alliston su un forum di ciclisti ha inviato una serie di commenti on line in cui incolpava la Briggs per la collisione e ha dichiarato il falso quando ha detto che la donna ha ignorato le sue urla e ha continuato a guardare tranquillamente il cellulare, scrive il Daily Mail.

Nell’arringa conclusiva all’Old Bailey, il procuratore Duncan Penny ha affermato che Alliston è colpevole di omicidio poiché guidava in modo pericoloso su strada e la bicicletta “fixie“, a scatto fisso, non aveva i freni anteriori, un reato in base al Road Traffic Act del 1988.

“A Shoreditich, all’ora di pranzo, sulla strada ci sono camion parcheggiati, pedoni che attraversano e bisogna esser pronti a qualsiasi imprevisto. Per cui quel tipo di bicicletta è pericoloso”. Un anno prima dell’incidente, Alliston aveva scritto un tweet su come rimuovere i freni anteriori da una bici a scatto fisso, dicendo che era come nei filmati di Lucas Brunelle, che gira video sulle sue acrobazie in bicicletta.

Alliston sostiene che la Briggs mentre attraversava ha fatto un passo indietro e insiste che se anche avesse avuto i freni sarebbe stato impossibile evitarla.

To Top