Cronaca Europa

Londra, “la colonna di Nelson a Trafalgar Square va abbattuta. Lui era un suprematista bianco”

Londra, "la colonna di Nelson a Trafalgar Square va abbattuta. Lui era un suprematista bianco"

Londra, “la colonna di Nelson a Trafalgar Square va abbattuta. Lui era un suprematista bianco”

LONDRA – La colonna di Nelson, monumento che si trova a Trafalgar Square, Londra, secondo la giornalista di Sky News Afua Hirsh dovrebbe essere abbattuta poiché l’eroe ammiraglio Horatio Nelson, caduto nel 1805 nella battaglia di Trafalgar, era un “suprematista bianco”.

Dopo una serie di proteste e rimozioni di statue negli Stati Uniti, la Hirsh sostiene che è arrivato il momento di “dare un’occhiata al nostro paesaggio”, scrive il Daily Mail.  Ha affermato che il monumento a Trafalgar Square dovrebbe essere uno dei primi ad essere abbattuto poiché Lord Nelson era a favore della schiavitù.

In un articolo sul Guardian, intitolato “Abbattere le statue? Ecco perché la colonna di Nelson dovrebbe essere la prossima”, la giornalista ha sostenuto che i titani colonialisti e pro-schiavitù della storia britannica “non dovrebbero più essere commemorati”.

“Nelson era quello che ora si definirebbe, senza esitazione, un suprematista bianco“, ha scritto la Hirsh, aggiungendo che la sua influenza ha impedito il progresso di chi voleva abolire la schiavitù. “Mentre molti intorno a lui denunciavano la schiavitù, Nelson la difendeva vigorosamente. L’eroe navale più conosciuto della Gran Bretagna sedeva alla Camera dei Lord e ha utilizzato il suo potere per perpetuare la tirannia, lo stupro seriale e lo sfruttamento nelle piantagioni dell’India Occidentale”.

L’articolo arriva dopo una discussa campagna portata avanti senza successo alla Oxford University per abbattere la statua di Cecil Rhodes nel timore potesse offendere le minoranze etniche.

Chris McGovern, della Campaign for Real Education, la pensa diversamente: “Statue e monumenti sono punti di riferimento del nostro passato, definiscono la nostra identità nazionale. Dovrebbero essere protetti e in molti casi rispettati. Abbatterli creerebbe una spaccatura nella società, porterebbe alla violenza e alla disgregazione sociale”. E conclude: “Il vallo di Adriano è un monumento al potere romano, costruito dagli schiavi. Dobbiamo distruggere l’antica identità della civiltà occidentale? No”.

To Top