Blitz quotidiano
powered by aruba

Londra, detenuti evadono dal carcere grazie a un drone

LONDRA – Evadono dal carcere segando le sbarre con una lima taglia diamanti che si sono fatti arrivare grazie ad un drone durante l’ora d’aria. E’ la strabiliante fuga dalla prigione di Petonville, nel cuore di Londra, che ha visto protagonisti Matthew Barker, 28 anni, e James Whitlock, 31 anni, il primo condannato per tentato omicidio, il secondo per furto con scasso, ma entrambi con alle spalle una lunga lista di crimini, spiega Enrico Franceschini su La Repubblica.

I due erano detenuti in una delle più lugubri prigioni della capitale britannica, situata proprio nel cuore della città, tra la metropolitana di King’s Cross e la stazione di St. Pancreas, vicino ai quartieri di Camden e Islington.

Settimana scorsa i due si sono fatti lanciare da un drone una lama rotante in grado di tagliare i diamanti: se la sono fatta recapitare direttamente nel cortile del carcere durante l’ora d’aria. L’hanno presa e nascosta nella loro cella e poi, approfittando di un momento in cui c’era molto rumore nella prigione, hanno segato le sbarre, per poi lasciarle come se nulla fosse, fino al momento stabilito per la fuga, nella notte tra domenica e lunedì.

Prima di evadere, come da copione, i due non si sono dimenticati di mettere cuscini e abiti sotto le coperte, per far credere di essere ancora a letto. Invece si sono calati dalla finestra con una corda formata dalle lenzuola legate l’una con l’altra e, saltando sui tetti, sono arrivati in strada, dove probabilmente c’era qualcuno ad aspettarli.

La polizia ha diffuso gli identikit dei due fuggitivi, mentre nella zona si è scatenato il panico: si pensa infatti che i due possano trovarsi tutt’ora in zona. La caccia all’uomo è aperta.


TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'