Cronaca Europa

Londra, furgone contro fedeli vicino alla Moschea. L’attentatore gridava: “Uccido tutti i musulmani”

Londra, furgone contro fedeli vicino alla Moschea. L'attentatore gridava: "U****o tutti i musulmani"

Londra, furgone contro fedeli vicino alla Moschea. L’attentatore gridava: “U****o tutti i musulmani”

LONDRA – Un furgone nella notte è piombato tra la folla nell’area di Finsbury Park a Londra nei pressi di una moschea. All’alba la polizia ha confermato che una persona è morta sul luogo dell’attentato. Sono otto, secondo le autorità, le persone travolte. La Bbc parla di almeno tre persone ferite in modo grave.

L’uomo (nella foto) che era alla guida del furgone è stato arrestato. Ha 48 anni. Testimoni riferiscono di averlo sentito gridare frasi di odio contro i musulmani. Secondo alcuni testimoni avrebbe gridato: “Uccido tutti i musulmani”.

La prima segnalazione alla polizia è arrivata quando a Londra erano trascorsi venti minuti dopo la mezzanotte, all’una e venti e in Italia.

San raffaele

L’uomo, secondo le prime ricostruzioni, sarebbe poi sceso dal veicolo con un coltello in mano e avrebbe colpito almeno una persona. Poi sarebbe stato coinvolto in una colluttazione. Alcuni agenti poi lo hanno sottratto alla folla per arrestarlo.

Sempre secondo testimoni, l’uomo sarebbe stato in compagnia di altre due persone che sono scappate. Sul posto, è arrivata anche la polizia dell’antiterrorismo.

L’imam di Finnsbury, Mohammed Kozbar, ha parlato apertamente di “atto terroristico, come a Manchester, a Westminster o a London Bridge”.

“Si indaga per terrorismo”, ha affermato la premier Theresa May. Il leader dell’opposizione laburista britannica, Jeremy Corbyn, si è detto “totalmente scioccato” dall’episodio.

La moschea di Finnsbury Park fu frequentata anche da Richard Reid, l’uomo che nel 2001 cercò di far esplodere un ordigno nascosto nella sua scarpa su un volo American Airlines Parigi-Miami.

Il video dell’arresto:

To Top