Cronaca Europa

Londra, in bicicletta a scatto fisso senza freni investe una donna: colpevole di omicidio colposo

Londra, in bicicletta a scatto fisso senza freni investe una donna: colpevole di omicidio colposo

Londra, in bicicletta a scatto fisso senza freni investe una donna: colpevole di omicidio colposo (Nella foto, Charlie Alliston)

LONDRA – Travolge e uccide una donna con la sua bici a scatto fisso, senza freni. Condannato per omicidio colposo. E’ la prima volta che una sentenza del genere viene comminata nei confronti di un ciclista. E’ accaduto in Gran Bretagna, a Londra, dove Charlie Alliston, corriere di 20 anni, ha investito con la sua bicicletta in carbonio, sprovvista di sistema frenante, Kim Briggs, 44 anni e due figli.

Secondo quanto è emerso durante il processo, nel febbraio del 2016 Alliston stava percorrendo Old Street, a Shoreditich, ad est di Londra, a 22 chilometri orari, e non è stato in grado di frenare in tempo per evitare di travolgere Briggs, che stava attraversando la strada.

Il ragazzo non è stato in grado di evitare l’impatto probabilmente proprio perché la bici non aveva i freni, e per questo motivo non poteva essere utilizzata in strada. Nell’impatto la donna è rimasta gravemente ferita e ha riportato lesioni gravissime. E’ stata ricoverata subito in ospedale, ma pochi giorni dopo è morta.

Ad aggravare la posizione di Alliston c’è anche il fatto che pochi giorni dopo l’incidente il ragazzo aveva scritto su un forum di ciclisti alcuni commenti in cui incolpava proprio la donna per lo scontro, sostenendo che questa aveva ignorato le sue urla e aveva continuato a camminare guardando il cellulare.

Ma non la pensa così il giudice, e nemmeno il procuratore, che nella sua arringa ha sostenuto che Alliston è colpevole di omicidio non solo perché guidava pericolosamente, ma anche perché la sua bicicletta a scatto fisso non aveva i freni anteriori. “A Shoreditich, all’ora di pranzo, sulla strada ci sono camion parcheggiati, pedoni che attraversano e bisogna esser pronti a qualsiasi imprevisto. Per cui quel tipo di bicicletta è pericoloso”, ha detto il procuratore.

 

To Top