Blitz quotidiano
powered by aruba

Londra, polacco clandestino picchia disabile a fermata bus

LONDRA – Uno stupratore polacco, con uno spaventoso “pacchetto” di precedenti penali che ammonta a 20 anni, è riuscito ad entrare clandestinamente in Gran Bretagna e 48 ore più tardi si è avventato su un uomo con difficoltà d’apprendimento e lo ha lanciato davanti a un autobus.

Damian Pankiewicz, 37, quando si è scagliato sull’innocente che aveva la sola colpa di trovarsi ad una fermata dell’autobus a Brixton, sud di Londra, era strafatto di droga: ha preso a pugni la vittima, l’ha afferrata per il collo e poi trascinata dall’altro lato della strada, sul percorso riservato ai bus. Le immagini a circuito chiuso hanno dimostrato che mentre un autobus a due piani si avvicinava a velocità sostenuta, Pankiewicz ha mollato la vittima sul percorso, costringendo il conducente a frenare e mancandola solo di poco.

Il 52enne è sopravvissuto all’incidente ma ha riportato un’emorragia cerebrale, frattura di una gamba e costole. Il caso ha riacceso i riflettori sulla facilità con cui pericolosi criminali stranieri, sono in grado di entrare clandestinamente in Gran Bretagna. Il Daily Mail ora rivela che Scotland Yard, fin quando Pankiewicz non è stato arrestato per l’aggressione del 22 luglio del 2015, era all’oscuro delle precedenti condanne in Polonia.

Il mese scorso, il polacco è stato spedito in prigione e condannato a per 12 anni per lesioni personali gravi intenzionali. Pankiewicz che è un criminale incallito con un record terrificante di reati violenti in Polonia, si bea della sua notorietà, su siti di incontri si vanta di essere un “ladro esperto”. Il tossicodipendente, che ha sulle spalle svariate sentenze fin dai 17 anni d’età per reati tra cui stupro, rapina, aggressioni, guida in stato d’ebrezza e furto, è riuscito a entrare in Gran Bretagna il 20 luglio 2015 ossia poche settimane dopo il rilascio da un carcere polacco.

Definisce se stesso un cattivo molto popolare in patria, dopo la registrazione di una canzone con la rock band polacca Lombard, mentre scontava in prigione una condanna per rapina. Un suo rap aveva talmente impressionato la band al punto da invitarlo a registrare in cella la canzone per inserirla in un loro album. Pankiewicz aveva detto al gruppo:”In prigione, aiutato dalla famiglia, dalla musica e, soprattutto, partecipando alle riunioni della Fraternità di preghiera e di sobrietà, ho trovato il senso della vita”. Invece, una volta uscito, è tornato rapidamente alla vita criminale di sempre. Una fonte ha detto:”Dal 1996, Damian è stato perseguito molte volte. Ha commesso anche uno stupro particolarmente crudele, era sadico”. Pankiewicz verrà espulso dalla Gran Bretagna dopo aver scontato la pena detentiva.


TAG: