Blitz quotidiano
powered by aruba

Lucia Ciccioli, italiana morta a Londra: travolta e uccisa da un camion mentre era in bici

LONDRA – Travolta e uccisa da un camion mentre stava andando a lavoro. Lucia Ciccioli, 32 anni e originaria di Loro Piceno, è morta a Londra nel pomeriggio del 24 ottobre mentre si dirigeva nel ristorante dove lavorava come cameriera. La donna viveva a Londra da 4 anni e lunedì, come ogni giorno, si stava dirigendo al lavoro in bicicletta quando è stata travolta da un camion davanti agli occhi dei passanti.

La Ciccioli si trovava in una strada molto frequentata di Battersea, nel sud-ovest di Londra, e si stava dirigendo al ristorante vietnamita dove aveva da poco iniziato a lavorare come cameriera. Originaria di Loro Piceno, nelle Marche, la notizia della sua morte nel paese dove la famiglia è conosciuta si è diffusa rapidamente, scrive il Daily Mail.

La giovane donna è la settima vittima che a bordo della sua bicicletta viene travolta e rimane vittima di un incidente stradale a Londra dall’inizio del 2016. Il suo investitore, l’autista di un camion, si è fermato e ha prestato soccorso. Per questo motivo la polizia, intervenuta sul luogo dell’incidente insieme ai paramedici dell’ambulanza, non lo ha arrestato.

Davide Ciccioli, il padre di Lucia, ha raccontato che la figlia era entusiasta del suo nuovo lavoro e aveva ricevuto da poco una promozione:

“Siamo distrutti dal dolore. Non riusciamo ancora a comprendere cosa sia accaduto, non riusciamo a crederci”.

La donna aveva raccontato ai genitori che avrebbe dovuto smettere di usare la bicicletta, perché il lavoro era troppo lontano da casa, ma quel giorno ha deciso di prenderla comunque per fare esercizio fisico. Una decisione che si è rivelata fatale per Lucia Ciccioli e ora la famiglia è distrutta dal dolore per la sua giovane vita spezzata.


PER SAPERNE DI PIU'