Blitz quotidiano
powered by aruba

Mamma vuole liberarsi degli scarafaggi: intossica e uccide figlio di 7 anni

PARIGI – E’ ricorsa a misure drastiche per liberarsi dei fastidiosi scarafaggi che le avevano invaso casa. Così una casalinga parigina ha intossicato e ucciso il suo bambino, di soli 7 anni. La tragedia si è consumata sabato pomeriggio nel XV arrondissement di Parigi: la mamma aveva avviato un ingente opera di pulizie quando si è imbattuta negli ostinati insetti. I classici spray non erano stati in grado di risolvere il problema, così è ricorsa ad un prodotto micidiale a base di fosforo di alluminio. Si tratta di una sostanza tossica generalmente utilizzata contro i roditori.

Inconsapevole dei gravissimi rischi per la salute, la donna ha iniziato ad ungere angoli e battiscopa con il prodotto chimico che, a contatto con l’acqua diventa letale, tantìè che la vendita è solitamente riservata agli addetti ai lavori. Ma in casa con lei c’erano anche i suoi figli: il primo a sentirsi male è stato il piccolo di 7 anni. Inutile la corsa al Necker Hospital: il bimbo è deceduto ancor prima che gli operatori sanitari potessero fare qualcosa per salvarlo. La sorellina e il fratello maggiori sono invece tuttora ricoverati in ospedale. Sarebbero fuori pericolo.

Ma cosa è accaduto esattamente? Il gas emanato al momento dell’impiego può agire direttamente sul sangue, sul fegato e sul cervello provocando sbalzi di zuccheri, scompensi cardiaci e molto spesso la morte. Un’ispezione dei vigili del fuoco nell’appartamento ha appurato quanto accaduto. La madre in stato di choc ha detto agli investigatori di aver comprato il prodotto in un mercato. Gli investigatori stanno ora cercando di rintracciare i venditori.