Blitz quotidiano
powered by aruba

Maresciallo, 92 anni, accusato di violenze su minori. Prosciolto con scuse dopo anni

LONDRA – Ingiustamente accusato di a, il maresciallo Lord Bramall, veterano del D-Day, ha espresso la propria rabbia dopo il lungo tempo impiegato dalla polizia per ripulire il suo nome.

L’ex capo dell’esercito, riporta il Daily Mail, ha ricevuto delle scuse ufficiali da parte del commissario della Metropolitan Police, Bernard Hogan-Howe, che ha ammesso lo sbaglio da parte della polizia, che perquisì la casa dell’uomo 92enne, falsamente accusato di a da un signore conosciuto come “Nick”.

Il commissario si è anche detto dispiaciuto per il tempo impiegato a porre fine all’inchiesta, che venne prolungata per proteggere la reputazione dell’Arma.  La moglie di Bramall morì prima che l’errore fosse svelato e la polizia ha riferito di aver “sempre saputo” dell’innocenza dell’uomo, ma continuò ad investigare su di lui per non essere accusata di “trattamento preferenziale”.

Bramall ha riferito che l’indagine su di lui fu “troppo lunga” e che peggiorò di molto le condizioni di salute della moglie, che allora soffriva di Alzheimer.  L’uomo ha raccontato al Daily Telegraph:

“Il commissario si scusò per aver perquisito la mia abitazione. Mi disse che non sarebbero mai dovuti entrare. Si è inoltre scusato dei tempi troppo lunghi affinché l’indagine fosse conclusa. Nonostante la polizia sapesse dall’inizio che non ero coinvolto, non hanno potuto fermare l’investigazione perché non volevano essere accusati di favoritismi”.

La perquisizione, avvenuta a marzo dello scorso anno, andò avanti per più di dieci ore. La moglie ne restò molto colpita e Bramall teme che l’accaduto abbia giocato un ruolo non indifferente sulla recente scomparsa della donna. Bramall ha accettato ufficialmente le scuse della polizia. “La mia reputazione e la mia integrità sono state messe in discussione. Sono molto felice di riceverle”, ha detto.

Lord Bramall è stato scagionato dalle accuse a gennaio di quest’anno per mancanza di prove, ma gli è stato riferito che le indagini proseguiranno qualora dovessero emergere ulteriori indizi.