Blitz quotidiano
powered by aruba

Meningite bimbo muore in 24 ore: genitori lanciano petizione

ROMA – Un’immagine drammatica. A condividerla sono stati Claire e Mark Timmins, genitori del piccolo M.T. morto di meningite a soli sette anni. Uno scatto realizzato pochi minuti prima del decesso e che vuole sensibilizzare gli utenti sui pericolosi sintomi della malattia, troppo spesso ignorati.

“La fotografia è impressionante, lo sappiamo. Ma l’abbiamo condivisa per questo motivo: vogliamo che i genitori si siedano e ascoltino”, spiega la donna, 37 anni, insegnante a Birmingham in Inghilterra. “Vogliamo fare una campagna per favorire la vaccinazione. Ci sono sempre più casi e sempre più persone devono sapere che ci sono altri sintomi a cui guardare, oltre alle eruzioni cutanee rosse, sintomi che possono presentarsi velocemente e portare alla morte”.

Secondo quanto riporta il Daily Mail, il bambino aveva detto in mattinata alla mamma di non sentirsi molto bene. La tragedia è avvenuta solo ventiquattr’ore dopo. Sul suo corpo non erano comparse le tipiche macchie, riconosciute spesso come spie della meningite: “Era in salute, sempre sorridente. Una mattina ha iniziato a tossire e a non sentirsi bene. Pensavo fosse un virus ma vedevo che qualcosa non andava. Alle tre del pomeriggio ha iniziato ad avere la febbre. Non si abbassava”.

Arrivati in ospedale, i medici hanno capito subito di cosa si trattava, ma non sono riusciti a salvare il piccolo. Ora la coppia è sostenitrice di una petizione, diretta al governo inglese, che mira a rendere gratuita la vaccinazione non solo per i neonati, ma anche per i bambini più grandi, fino agli 11 anni. Finora, infatti, è prevista solo per chi ha dai due ai cinque mesi d’età.

Immagine 1 di 2
  • Meningite, bimbo muore in 24 ore: genitori lanciano petizione 02
Immagine 1 di 2