Blitz quotidiano
powered by aruba

Migranti, nuovo naufragio: 5 bimbi morti vicino a Lesbo

Ancora tragedie nel Mar Mediterraneo. Al largo dell'isola greca di Lesbos sono morte dieci persone: tra di loro cinque bambini

ROMA  –  Migranti, nuovo naufragio nel Mar Mediterraneo: nella mattina di sabato 30 gennaio 33 persone sono morte mentre tentavano di raggiungere la Grecia. Tra le vittime ci sono anche cinque bambini, morti al largo dell’isola di Lesbo.

Sul barcone si trovava un centinaio di profughi provenienti da Siria, Afghanistan e Myanmar. L’imbarcazione si è capovolta al largo della costa di Bademli, a ovest della Turchia, subito dopo essere partita dal distretto di Canakkale. La guardia costiera è riuscita a salvare 53 persone.

E’ l’ennesima strage di migranti nel mar Egeo dopo che due giorni fa, 24 persone, tra cui 10 bambini, sono morti annegati al largo della costa greca di Samos dopo che il barcone sul quale viaggiavano si è rovesciato dopo essere partito dalla Turchia.

Nella notte la Guardia costiera ha soccorso 216 persone a bordo di due gommoni alla deriva nel Canale di Sicilia: 121 persone sono state tratte in salvo dalla nave Dattilo e 95 dalla nave Fiorillo.

La richiesta di aiuto era arrivata attraverso telefoni satellitari nella tarda serata di venerdì alla centrale operativa della Guardia Costiera a Roma del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, che ha coordinato le operazioni di soccorso. Tra le persone tratte in salvo dalla Guardia Costiera, tutte di origine sub-sahariana, anche una donna in stato di gravidanza.

GLI ALTRI SBARCHI – Sabato mattina nave Aliseo è approdata al molo san Cataldo del porto mercantile di Taranto per sbarcare 411 migranti salvati nelle ultime ore nel Mar Mediterraneo e le 6 salme recuperate durante le operazioni di soccorso. I naufraghi sono stati visitati nel presidio medico allestito dal 118 e rifocillati con i viveri e i beni di prima necessità messi a disposizione dal Comune. La maggior parte dei migranti lascerà subito il capoluogo ionico per raggiungere con i bus altre località. Al momento del salvataggio si trovavano a bordo di tre gommoni andati alla deriva al largo delle coste libiche.

Al porto di Pozzallo, in provincia di Ragusa, è invece arrivata la nave “Siem Pilot” con a bordo 212 migranti soccorsi al largo delle coste libiche.

Immagine 1 di 11
  • Frontiere anti-migranti: chiuderle costa almeno 6,5mld anno Frontiere anti-migranti: chiuderle costa almeno 6,5mld anno
  • Migranti: 21 morti in due naufragi nell'Egeo
  • Migranti arrivano senza donne: maschi il 73%, in Italia 90%
  • Migranti
  • I corpi dei migranti morti su una spiaggia turca
  • Migranti, naufragio Turchia: 21 morti, 3 sono bambini
  • Migranti, zoo e parco giochi gratis per i richiedenti asilo
  • Ue all'Italia: impronte ai migranti prese anche con la forza
  • Pozzallo, sospetto terrorista Isis tra i migranti sbarcati (Foto archivio Ansa)
  • Migranti nel Mediterraneo
  • Migranti nel Mediterraneo
Immagine 1 di 11