Blitz quotidiano
powered by aruba

Migranti: 34 morti in due naufragi nel mar Egeo

Migranti: due tragedie davanti alle coste greche. In totale 34 migranti non sono state tratte in salvo nonostante i soccorsi

ROMA – Migranti: sale a 34 morti il bilancio del naufragio di un barcone davanti all’isola greca di Kalolimnos. Lo annuncia la guardia costiera. La precedente stima era di 14 vittime, tra i quali due bambini. Nel complesso, i due naufragi odierni davanti alle coste greche hanno causato almeno 41 morti. Un barcone con 48 persone è affondato davanti all’isola di Farmakonissi, in un altro naufragio, nei pressi dell’isola di Kalolimnos.

Soccorsi ad altri 8 gommoni al largo coste libiche. La Centrale Operativa della Guardia costiera a Roma del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti è impegnata a coordinare i soccorsi a 8 gommoni carichi di migranti, in difficoltà al largo delle coste libiche. Sul posto è stata inviata la Nave Dattilo della Guardia costiera che al momento ha già tratto in salvo 359 persone da 3 diversi gommoni. Nelle operazioni di soccorso è impegnata anche Nave Fiorillo della Guardia costiera.

Salvini: “Renzi traditore”. “Renzi è contrario alla sospensione di Schengen e al controllo dei confini. Renzi è complice dell’invasione, Renzi è un traditore”. Così su Facebook il segretario federale della Lega Nord Matteo Salvini replica al premier Renzi.

Mogherini: “Chiusura Schengen? Costi impressionanti”. Le stime sui costi di uno stop al trattato di Schengen, che metterebbe fine alla libera circolazione di cittadini e merci in Europa, sono “impressionanti”, tanto più in quanto l’Europa è in una difficile fase di ripresa economica. Lo ha detto l’Alto rappresentante europeo per la politica estera e la sicurezza, Federica Mogherini.