Blitz quotidiano
powered by aruba

Minibar hotel, cameriera: “Evitateli sempre, perché…”

ROMA – Si chiama Brittany Kriegstein, ha fatto parte del personale che serve in camera di un el a 5 stelle per sei mesi e ora, in un articolo per Business Insider, confessa quali sono le più odiose abitudini degli ospiti. Alcune sono scontate, tipo “non ordinate in camera se non siete vestiti” o “non chiedeteci cose impossibili”.

Altre un po’ meno scontate, per esempio quando Brittany chiede: “Non arrabbiatevi se entriamo nella vostra stanza”. Perché? Presto detto: “Abbiamo un protocollo da seguire, che prevede di entrare nella camera in momenti precisi per riordinarla e per rifornire il mini bar. Se non volete essere interrotti, usate il segnale Non disturbare”. E ancora, l’ex cameriera spiega: “Non chiedeteci informazioni su altri ospiti dell’el o sulle ipotetiche star che incontrate”, semplicemente perché “non abbiamo il permesso di darvi informazioni su di loro”.

Ma tra le cose più odiate, ce n’è una che sorprende più delle altre: “Non prendete (possibilmente) nulla dal minibar”. Già, perché lista alla mano, il personale di servizio in camera è costretto a fare il giro di ogni camera per aprire ogni mini bar e dunque verificare se manca qualcosa.Un compito piuttosto gravoso. E Brittany spiega: “Anche se sono sicura che i miei capi la pensino diversamente, non mi piace quando gli ospiti prendono qualcosa dal mini bar. Ogni mini bar contiene almeno una ventina di prodotti diversi e bisogna controllare che ci siano tutti. Se qualcosa manca, bisogna correre dall’altra parte dell’el a prendere i sostituti. Questo processo – conclude Brittany – può durare anche più di tre ore”.


TAG: