Blitz quotidiano
powered by aruba

Moglie non lo fa uscire di casa: lui picchia lei e il figlio di 9 mesi

LONDRA – In vacanza con la moglie ed il figlioletto di nove mesi, chiede alla compagna di uscire per andare alla sala giochi, lei gli dice di restare nel camper con il bambino e lui pesta entrambi. Con questa accusa è finito in carcere, con una condanna a quindici mesi, Thug Lee Merrett, inglese di 23 anni di Walsall, West Midlands.

Lui, sua moglie di 20 anni e il loro figlio di nove mesi erano in vacanza in camper a Dymchurch, nel Kent, quando una sera Merrett, ubriaco, ha dato in escandescenza.

Aveva voglia di uscire da solo, così lo ha detto alla moglie, che però non era dello stesso parere. Ma quando lei gli ha opposto un rifiuto lui prima se l’è presa con lei, riempiendola di botte e gettandole una bottiglia di Jack Daniels contro, e poi si è scagliato contro il figlioletto.

Appena ha potuto la donna ha preso il bimbo ed è corsa fuori, con lui in braccio, a chiedere aiuto agli altri villeggianti, e quando la polizia è accorsa ha trovato Merrett nascosto sotto ad una roulotte. 

Scott Brady, procuratore, ha raccontato in tribunale, davanti ai giudici del Canterbury Crown Court:

“Ad un certo punto la donnaha cercato di uscire dalla roulotte ed è andata a chiedere aiuto agli altri villeggianti, bussando alle porte dei loro camper, fino a che non ha trovato qualcuno che ha le ha permesso di entrare e chiamare la polizia”.

Merrett è stato condannato a quindici mesi di carcere per aggressione. Al processo il giudice, Simon James, lo ha definito “sinceramente imperdonabile, vergognoso e codardo”.

 

 

 

 

 


PER SAPERNE DI PIU'