Blitz quotidiano
powered by aruba

Musica: cantante lirica romena si toglie la vita

Lutto all’Opera di Stato di Vienna, dove la giovane promessa aveva cominciato la sua brillante carriera: il soprano romeno Roxana Briban, di 39 anni, si è tolta la vita tagliandosi le vene. Il suo corpo senza vita è stato trovato dal marito nella vasca da bagno della loro casa a Bucarest, immerso nell’acqua tinta di rosso dal sangue. Come riferiscono i media a Vienna, dove la cantante era molto amata per i suoi tanti ruoli in Boheme, Traviata e Nozze, il suicidio è avvenuto sabato scorso. Un paio di giorni prima, un annuncio sinistro su Facebook.

Roxana aveva cambiato il suo profilo mettendoci una scena del suicidio di Madame Butterfly: lei nei panni dell’eroina della famosa opera di Puccini con una spada in mano insanguinata. La scena era costruita, ma l’annuncio della sua imminente morte purtroppo vero. Prima di uccidersi, un breve messaggio al computer per il marito: ”Perdonami”. Nella primavera del 2009 la cantante aveva cominciato a perdere la voce, e anche gli ingaggi (l’opera di Bucarest aveva rescisso il contratto). Arrivò la depressione.

”Roxana era una cantante meravigliosa”, da tempo ”aveva problemi con la voce, era depressa e aveva paura di non potere più cantare”, ha detto l’ex direttore dell’Opera di Vienna, Ioan Holender, anche lui romeno di nascita, e colui che la scritturò per primo a Vienna dove debuttò nel 2003 con Carmen. ”Senza voce non voleva più vivere”, racconta un amico.


*campi obbligatori