Cronaca Europa

Naufragio di profughi nell’Egeo: 18 morti, 10 sono bambini

Naufragio di profughi nell'Egeo: 18 morti, 10 sono bambini

Naufragio di profughi nell’Egeo: 18 morti, 10 sono bambini

ROMA – Una donna incinta, 10 bambini. E un bilancio, 18 morti, che forse dovrà essere aggiornato in senso più drammatico. Sono i numeri dell’ultimo naufragio di profughi. Una nave è affondata dopo la partenza dalle coste turche, nel mare Egeo. La destinazione finale sarebbe dovuta essere l’isola greca di Calimno.

Un naufragio avvenuto nella notte che ha visto soprattutto vittime indifese: 10 bambini su un totale di 18 morti recuperati.

Il bilancio è provvisorio dato che i media turchi, come riferisce il sito del quotidiano austriaco Der Standard, parlano di “almeno” 18 morti. Il naufragio è avvenuto “nella notte” davanti alle coste occidentali turche e l’imbarcazione puntava all’isola greca di Calimno. La Guardia costiera turca ha potuto salvare 14 migranti provenienti da Siria, Iraq e Pakistan. Venerdì quattro profughi siriani, tra cui tre bambini, erano annegati nel naufragio di un barcone partito dalla turchia e diretto all’isola greca di Farmaco (Farmakonisi).

Tra le vittime raccolte in mare dalla Guardia costiera anche quattro donne. Il corpo di una di loro è stato ritrovato dai militari in una cabina. La donna, secondo quanto riportato dai media turchi, era al quarto mese di gravidanza.   Sono invece quattordici i naufraghi tratti in salvo. Tutti sono stati portati in un ospedale di Bodrum. Undici di loro sono in condizioni critiche.

To Top