Blitz quotidiano
powered by aruba

Nicolas Lecumberri, dj del knockout game è scappato in Spagna

MILANO – E’ finita in Spagna la fuga di Nicolas Aitor Orlando Lecumberri, il dj di 23 anni arrestato il 27 luglio scorso a Milano dopo una lunga serie di aggressioni a pugni immotivate avvenute in strada contro i passanti. Era scomparso due giorni fa dopo la sua scarcerazione per essere ricoverato agli arresti domiciliari in una struttura psichiatrica a Varazze (Savona). Il gip di Milano Livio Cristofano non aveva disposto “alcun servizio di scorta dal carcere alla clinica ritenendo che non ve ne fosse la necessità e il giovane si era dato alla macchia.

Nicolas si trova ora nell’ospedale psichiatrico di San Sebastian la città spagnola dove vive la sua famiglia. Lo hanno reso noto i suoi genitori tramite un comunicato stampa dei difensori del giovane, Francesco Brignola e Alessia Generoso.

La vicenda di Lecumberri si era conclusa col suo arresto dopo l’ennesima aggressione gratuita a un passante, avvicinato con la scusa di chiedere informazioni stradali. Secondo quanto precisato dalla Polizia di Stato, dopo essere stato scarcerato da San Vittore, Lecumberri ha raggiunto la fermata della metropolitana di Lampugnano e, una volta giunto alla stazione dei pullman, ha comprato un biglietto per Barcellona. L’acquisto è stato fatto a suo nome, come risulta dalla lista passeggeri.

Nella nota i due legali spiegano che il giovane “è stato ricoverato questa notte presso l’ospedale psichiatrico di San Sebastian”.“Non si hanno al momento ulteriori notizie – prosegue il comunicato – circa lo stato di salute del ragazzo né circa le modalità del suo ritrovamento e successivo ricovero in ospedale psichiatrico ove attualmente è trattenuto per le cure necessarie”.