Blitz quotidiano
powered by aruba

Nizza, il giorno dopo attentato: sul lungomare ancora i cadaveri

NIZZA – E’ una cartolina dell’orrore quella che arriva da Nizza questa mattina, 15 luglio. La città si è svegliata sotto il sole, ma lungo l’incantevole Promenade des Anglais, solitamente attraversata da persone felici, è un cimitero. Ci sono ancora cadaveri a terra e la polizia scientifica percorre in lungo e largo la strada chiusa al traffico da ieri sera.

Ieri sera, intorno alle 22:30, un camion ha sfondato il cordone dell’area pedonale e ha falciato le persone che camminavano, guidando a zig zag per due chilometri alla velocità di 80 km/h. L’assalitore franco-tunisino, residente a Nizza, è stato ucciso. Finora sono 84 le vittime dell’attacco terroristico.

“C’erano morti ovunque, corpi agonizzanti a terra e tantissimo sangue”: è “una scena di guerra” quella che il console generale di Italia a Nizza, Serena Lippi, descrive parlando dell’attentato di ieri sera sulla Promenade des Anglais. “Ero appena tornata dalle celebrazioni ufficiali per il 14 luglio in piazza Massena – racconta – e mi stavo per affacciare sul balcone per vedere gli ultimi fuochi d’artificio, quando sotto casa mia è scoppiato l’inferno…”.

Con il console Lippi c’era la nipote, in vacanza dopo gli esami di maturità: “Ci siamo chiuse dentro – prosegue -, temevamo che il camion potesse esplodere da un momento all’altro. Quando ho capito che era finita sono scesa in strada: davanti ai miei occhi una scena terribile che non dimenticherò mai”.

Immagine 1 di 3
  • Nizza, il giorno dopo attentato: sul lungomare ancora i cadaveri 03
Immagine 1 di 3

 

Immagine 1 di 20
  • Youtube. Nizza, attentato con camion su folla del 14 luglio: 84 morti FOTO-VIDEO
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
Immagine 1 di 20

TAG: