Blitz quotidiano
powered by aruba

Nizza VIDEO inedito, camion arriva sulla folla che sente concerto

NIZZA – Una band che suona musica rock, gente che passeggia e si diverte. Gente normale che passa una serata estiva all’aperto in un giorno di festa. Gente che non può sapere e non può neppure lontanamente immaginare che da lì a pochi secondi su quella strada piena di gente arriverà un tir a tutta velocità con lo scopo di uccidere quante più persone possibili. Arriva un nuovo video choc da Nizza, dove la sera del 14 luglio Mohamed Lahouaiej Bouhlel,  cittadino francese di origini tunisine di 31 anni, ha ucciso 84 persone e ne ha  ferite oltre 200.

Il filmato si interrompe proprio nel momento in cui compare il camion. Non ci sono più riprese ma si sente nitidamente l’audio: persone che urlano aiuto, che imprecano, che si rivolgono ai santi. Lahouaiej è stato fermato e ucciso pochi metri più avanti, dopo un folle inseguimento da parte di polizia e cittadini. Si è lasciato dietro una scia di sangue e disperazione. Il giorno successivo l’Isis ha rivendicato l’attacco. Ma il legame tra l’autista del tir e i terroristi del sedicente stato islamico è ancora tutto da dimostrare. Lahouaiej non era un islamico devoto. Di lui dicono che beveva, mangiava maiale e non frequentava moschee.

Immagine 1 di 34
  • Attentato Nizza, è stata una poliziotta a uccidere il killer
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
  • ANSA
Immagine 1 di 34