Blitz quotidiano
powered by aruba

Parcheggia la Porsche sul posto taxi: la polizia la fa esplodere!

PARIGI – Ha parcheggiato la sua Porsche Carrera S in un posto riservato ai taxi e l’ha ritrovata brandelli e cenere: la polizia gliel’aveva fatta esplodere (sic!). E’ accaduto nella notte tra giovedì e venerdì scorso a Parigi: protagonista un 25enne francese di nome Oliver che ha imparato, suo malgrado, quanto può rivelarsi costosa una banale infrazione al codice della strada.

Come riporta il quotidiano francese Le Parisien, il giovane si era recato nel VI Arrondissement per trascorrere la serata con alcuni amici. Non trovando parcheggio ha pensato bene di lasciare l’auto sugli stalli riservati ai tassisti, vuoti a quell’ora della sera, con le quattro frecce accese. Ma non è più tornato a riprenderla. A far scattare l’allerta delle forze dell’ordine non è stato certo il divieto di sosta, bensì la presenza stessa della costosa auto sportiva, apparentemente abbandonata al bordo strada. Il proprietario, infatti, reduce da una serata alcolica, era rientrato a casa in taxi. Così il giorno dopo i poliziotti l’hanno ritenuta sospetta anche perché il proprietario risultava essere un’agenzia di auto noleggio e, temendo l’ennesimo attentato terroristico, l’hanno fatta detonare.

Dopodiché gli investigatori sono risaliti al 25enne che l’aveva noleggiata. Contattato il giovane si è scusato e si è precipitato sul posto per spostarla. Ma al suo arrivo ha scoperto che gli artificieri avevano già fatto esplodere il bagagliaio. A quel punto gli agenti lo hanno invitato a rimuovere il veicolo danneggiato.

Il giovane, secondo quanto riporta Le Parisien, si è già rivolto ai suoi avvocati: “Ho intenzione di chiedere un risarcimento, ho preso un avvocato per far valere i miei diritti. E poi qualcuno deve ancora spiegarmi perché la mia macchina era sospetta”.