Blitz quotidiano
powered by aruba

Parigi: Ciro Ciocca, studente, accoltellato a morte: volevano rubargli il cellulare

PARIGI  –  Uno studente molisano, Ciro Ciocca, è morto a Parigi dopo essere stato accoltellato lo scorso fine settimana. Lo studente era partito da Riccia (Campobasso) pochi giorni fa per seguire l’università nella capitale francese nell’ambito del programma Erasmus. Sembra che l’aggressione sia avvenuta durante un tentativo di furto: l’omicida voleva rubargli il telefonino e lo ha accoltellato.

Dopo l’aggressione il giovane era stato ricoverato in ospedale. Le sue condizioni sono poi peggiorate fino al decesso avvenuto mercoledì pomeriggio. Sull’episodio sono in corso le indagini della gendarmeria francese.

La notizia ha gettato nello sconforto la comunità di Riccia, piccolo paese del Molise con circa cinquemila abitanti. Il padre di Ciro, informa Isernianews, è partito per la Francia. I funerali si svolgeranno nei prossimi giorni, dopo che le autorità francesi avranno dato il nulla osta per il rimpatrio della salma.

“Non doveva succedere a lui! Ti prego Dio, se esisti davvero, fai qualcosa!”, è il drammatico post scritto dal fratello di Ciro, Giuseppe, su Facebook poche ore dopo l’aggressione.

Del caso si sta occupando l’ambasciatore italiano a Parigi, Giandomenico Magliano, anche lui originario di Riccia, e nipote del senatore Giacomo Sedati.

 


PER SAPERNE DI PIU'