Blitz quotidiano
powered by aruba

Parigi edicole storiche: vogliono sostituirle così FOTO

PARIGI – Guerra dei chioschi a Parigi per impedire che le storiche edicole parigine vengano sostituite con moderni minishop, simili a “scatolette di sardine”. In trentamila hanno firmato una petizione per salvarli, riferisce il MailOnline.

Fin dal 1860 i chioschi originali delle strade di Parigi sono stati un appuntamento fisso, ma ora il sindaco Anne Hidalgo ritiene sia giunto il momento di sostituirli e per questo è stata accusata di vandalismo architettonico.

Hidalgo, che vuole sostituire i chioschi con modelli più “funzionali e confortevoli”, ha comunque ricevuto il sostegno di molti edicolanti alle prese con il calo delle vendite di quotidiani e riviste. Di fronte a una reazione così ostile, il suo vice Bruno Julliard è stato comunque costretto a fare marcia indietro, ammettendo che “il progetto non è ancora definitivo”.

Lo storico design, con le eleganti balaustre in ferro, risale alla trasformazione radicale di Parigi sotto il Secondo Impero realizzata 150 anni fa dal barone Haussmann. I chioschi erano stati fatti per accordarsi con le panchine verdi, le fontanelle sui larghi viali alberati ma ora, secondo il capogruppo dell’opposizione del consiglio comunale, Eric Azière, il progetto li renderebbe simili a “fotocopiatrici”.

Justine L, il 37enne che ha lanciato la petizione online su Change.org, ha detto: “Parigi è la città del romanticismo. Non riesco davvero a immaginare un film con la presenza di questi chioschi”. Brigitte Reydel ha affermato che era intenzione della Hidalgo trasformare “Parigi in un miscuglio architettonico come Londra”.

Nonostante le critiche, dice la Hidalgo, 360 chioschi stavano per essere comunque sostituiti e in discussione ci sono nuovi progetti. “Alcune persone preferiscono plagiare Haussman – prosegue – ma non io”.

Michel Carmona, un esperto dell’architettura haussmanniana, ha replicato che parlare di “plagio” e di una copia dell’architettura è “assurdo”. “A Parigi, quasi 40 anni fa, questi chioschi sono stati rifatti seguendo il design originale. Si potrebbe allora dire la stessa cosa per Notre Dame, che non era originale perché l’80% della pietra a un certo punto è stata sostituita”.

Progetti simili che prevedevano una trasformazione della tanto amata architettura hanno scatenato forti reazioni anche in altre capitali europee. Ad esempio a Londra ci furono delle campagne contro la modernizzazione degli storici autobus a due piani e dei taxi neri.

Immagine 1 di 2
  • Parigi, edicole storiche a rischio: vogliono sostituirle FOTO 2
Immagine 1 di 2

TAG:

PER SAPERNE DI PIU'