Blitz quotidiano
powered by aruba

Passa notte in cella: selfie e recensione stile TripAdvisor

LONDRA – Cella a 4 stelle, arredo minimal ma di classe, servizio piacevole e sicurezza ineccepibile. Così Christian Willoughby, dopo una notte trascorsa in carcere, ha descritto il suo “soggiorno al fresco“, con una buona dose di sarcasmo.

L’uomo, che è stato rinchiuso per una notte in cella di sicurezza alla stazione di polizia di Grimsby, in Gran Bretagna, è riuscito a scattare diversi selfie da dietro le sbarre. Per poi postarli il giorno dopo sulla sua pagina Facebook con tanto di recensione in stile TripAdvisor. Le foto, neanche a dirlo, sono subito diventare virali, suscitando l’ilarità degli utenti.

I toni della pseudo-recensione sono entusiastici: “Il posto ideale per rilassarsi dopo una giornata difficile. Ci tornerei di sicuro”.  Notevole, aggiunge l’ex detenuto, la sicurezza, con vetri quadrupli e porta blindata.

Unica pecca: la colazione, non proprio all’altezza delle sue aspettative, con salsicce sommerse da una improbabile salsa. Anche queste documentate con tanto di foto. “Ma al di là di questo – conclude – lo staff è molto piacevole”. Chi però non ha gradito la goliardata è stata propria la polizia, preoccupata per la sicurezza messa a rischio dalla circolazione virale delle foto.

Quel che non è chiaro però è come abbia fatto l’uomo a portare in cella lo smartphone che di regola dovrebbe essergli sequestrato al momento dell’arresto. Christian Willoughby, ha replicato che in effetti non era uno smartphone ma addirittura un tablet. Su quanto è avvenuto, la polizia, dopo il rilascio, ha aperto un’inchiesta.

Immagine 1 di 6
  • Passa notte in cella: selfie e recensione stile TripAdvisor06
Immagine 1 di 6