Blitz quotidiano
powered by aruba

Pokemon Go: per non interrompere gioco fa pipì su macchina. Ma…

BERLINO – Non vuole cercare un bagno per non interrompere la sua caccia ai Pokemon e fa i suoi bisogni sopra una macchina: peccato che a bordo ci fossero due anziani cacciatori, che non hanno gradito e lo hanno gonfiato di botte.

E’ la disavventura capitata ad un ventenne a Ilmenau, una cittadina della Turingia, anch’essa travolta dalla Pokemon mania. In Germania la app virale sta avendo migliaia di scaricamenti, e in alcune stazioni ferroviarie è stato rischiato più volte l’incidente con ragazzi che, troppo impegnati a guardare i mostri, hanno rischiato di finire sui binari.

Ha rischiato di essere il primo incidente mortale causato dalla caccia ai Pokemon Go: venerdì 15 luglio una ragazza americana di 18 anni, Kaitlyn Shelton, incinta, ha rischiato di perdere la vita e il proprio bimbo dopo essere stata investita da un minivan mentre andava a “caccia” di animaletti virtuali con alcuni amici. L’incidente è avvenuto a Gladstone, in Missouri. Kaitlyn stava attraversando la strada, concentrata nel gioco, quando un Dodge Caravan l’ha investita in pieno, per poi darsi alla fuga ripartendo a tutta velocità, come ha raccontato uno dei suoi amici alla stampa:

“Eravamo tutti in piedi a caccia di Pokemon quando quell’uomo ci ha puntato le luci contro. Poi si è diretto verso Kaitlyn e l’ha investita”. “Ricordo di averla vista con la faccia rivolta verso il terreno. Non sapevo se era viva o morta. È stato scioccante”.