Cronaca Europa

Polonia, scheletri soldati russi scoperti in fossa comune: morti circa 150 anni fa

Polonia, scoperti scheletri soldati russi morti in battaglia 150 anni fa

Polonia, scoperti scheletri soldati russi morti in battaglia 150 anni fa

ROMA – In una fossa comune, in Polonia orientale, scoperti decine di scheletri di soldati russi, uccisi 150 anni fa nel corso di una battaglia. I resti sono stati scoperti dagli archeologi sul sito della battaglia di Zyrzyn, a Zerdz, vicino all’autostrada S17 Lublino-Varsavia.

Quando nel 1863 furono uccisi dall’esercito polacco, i soldati russi stavano trasportando un carico di 200.000 rubli (circa 2.800 euro).

Le fotografie, pubblicate dal Daily Mail, mostrano gli scheletri posizionati uno accanto all’altro, con la bocca completamente aperta, soldati terrorizzati che sono morti probabilmente urlando.

Gli archeologi ritengono che nella fossa comune siano stati sepolti circa ottanta soldati.

Nella battaglia persero la vita 200 soldati russi e 282 furono catturati come prigionieri di guerra. Quando affrontarono le truppe polacche, 90 dei 500 soldati riuscirono a scappare.

To Top