Blitz quotidiano
powered by aruba

Regina Elisabetta, quanto guadagna il suo giardiniere? Meno di quanto credete…

LONDRA – Quanto guadagna il giardiniere della regina Elisabetta? La Casa Reale è in cerca di una persona esperta, qualificata, che sarà retribuita con 19.000 euro circa l’anno, ossia 10 euro circa l’ora per una settimana standard di lavoro di 37 ore e mezza.  Ma il prescelto sarà pagato meno di 19.000 euro: poiché obbligato a vivere nella residenza reale dallo stipendio sarà sottratta una somma.

Ai contribuenti in difficoltà, riporta il MailOnline, è stato detto di pagare il conto di 429 milioni di euro per il restauro di Buckingham Palace, ma quando si tratta delle proprie uscite, la regina mantiene strettissimi i cordoni della borsa.

Un portavoce di Buckingham Palace ammette che ci sarà un “aggiustamento nominale” dello stipendio, ma rifiuta di dire a quando ammonterà la riduzione.
Anche se lo stipendio è di 1,79 euro in più all’ora rispetto alla legge National Wage del governo, è di 1,17 euro in meno rispetto al London Living Wage (salario minimo londinese), consigliato dalla Living Wage Foundation, istituita per incoraggiare i datori di lavoro a pagare stipendi che coprono il costo vita di Londra.

L’annuncio apparso sul sito reale, afferma che il giardiniere nel mantenere i prati ben curati della residenza londinese della regina, può “mirare alla perfezione”.
Il giardiniere “sarà dotato di una camera singola” che ovviamente, non sarebbe adatta per un candidato con un coniuge o con figli. L’annuncio aggiunge che il dipendente potrebbe “se idoneo, avere un alloggio autonomo” per cui “lo stipendio sarà modificato”.  Ma ancora non è chiaro di quale somma si tratti, scrive il MailOnline.

Buckingham Palace, afferma nell’annuncio:”Il pacchetto comprende alloggio, i servizi pubblici nel centro di Londra e i pasti, per i quali vi è una detrazione dallo stipendio”.

Quando l’attuale ministro degli Esteri, Boris Johnson, era sindaco di Londra, nel tradizionale discorso di Natale in tv, fece appello ai datori di lavoro affinché pagassero il personale con un salario decente. Johnson ritiene che incoraggiare le imprese a farlo, dovrebbe essere in prima linea nella politica del partito conservatore.

Nel 2011, gli addetti alle pulizie di due agenzie che lavorano a Buckingham Palace per 6,45 sterline all’ora hanno tenuto una protesta, quale parte di una campagna mirata a una retribuzione più elevata.