Blitz quotidiano
powered by aruba

Romania, epidemia morbillo: sei morti, quasi tutti bambini

ROMA – In Romania ci sono già sei morti, in gran parte bambini, per un’epidemia di morbillo in corso che conta quasi mille casi in 30 dei 42 distretti del paese. Lo segnala il Centro Europeo per il Controllo delle Malattie (Ecdc) nel suo bollettino settimanale.

Dall’inizio dell’anno sono 935 i casi registrati, spiega il documento. Delle sei vittime tre sono bambini sotto l’anno di età, uno è un bambino di un anno con una distrofia grave, uno è un adolescente con una patologia cronica del fegato e uno è un giovane adulto sieropositivo, tutti soggetti in cui non è possibile praticare la vaccinazione.

Il gruppo in cui si sono verificati più casi è proprio quello dei bambini al di sotto di un anno, con 86,5 casi ogni 100mila abitanti, seguito dalla fascia tra uno e quattro anni.

“Il morbillo può avere complicanze come polmonite, otite media, bronchiti e diarrea che si verificano comunemente nei bambini piccoli – ricorda l’Ecdc -. La mortalità aumenta in bambini sotto i cinque anni e nelle persone immunocompromesse, inclusi i pazienti con leucemia, Aids e malnutrizione grave. Il morbillo rimane una delle cause principali di mortalità nei bambini nonostante un vaccino sicuro ed efficace sia disponibile da decenni”.