Cronaca Europa

San Pietroburgo: aggredito il diplomatico italiano Mattioli

MOSCA – Un diplomatico italiano, Giorgio Mattioli, responsabile dell'Istituto italiano di cultura a San Pietroburgo, e' stato aggredito e derubato ieri sera da due sconosciuti mentre rincasava. Lo ha riferito all'ANSA il console generale italiano della seconda citta' russa, Luigi Estero, precisando che Mattioli e' ricoverato in un ospedale locale con una prognosi di dieci giorni per una serie di fratture e che le sue condizioni sono buone.

Il diplomatico e' stato aggredito sul portone di casa da due persone, non ancora identificate, e cadendo a terra ha perso i sensi per una ventina di minuti. Poi e' riuscito a raggiungere la sua abitazione.

I malviventi gli hanno sottratto circa 20 mila rubli (500 euro) che aveva prelevato poco prima da un bancomat, l'orologio, le chiavi dell'auto, il passaporto diplomatico. Quando uscira' dall'ospedale dovra' restare immobilizzato per cinque settimane.

''Dopo l'episodio abbiamo avvisato subito la rappresentanza locale del ministero degli esteri russo e la polizia, che ha gia' sentito Mattioli e avviato le indagini per individuare i responsabile dell'aggressione'', ha spiegato il console Estero.

''La collaborazione con le autorita' locali e' stata immediata ed efficace'', ha proseguito, aggiungendo che al momento la pista principale resta quella legata alla criminalita' comune.

To Top